BANDO 2015/2016

Cresce la partecipazione alla quarta edizione del bando Orizzonti Solidali 2015 che ha visto la partecipazione di oltre 190 progetti. Difficile decretare i vincitori da scegliere tra tante splendide iniziative e proposte di solidarietà. Per la quarta edizione del bando il budget previsto era di 150.000 euro, ma per realizzare sempre più sogni e far decollare tante più idee di sostegno concreto a chi ha più bisogno, la Fondazione Megamark ha stanziato oltre 200.000 euro. Sono 13 i progetti premiati proposti da associazioni attive in varie città della Puglia dal Gargano al Salento e riguardano gli ambiti dell’assistenza sociale, dell’ambiente e della cultura.

I VINCITORI

COOPERATIVA SOCIALE L’ABBRACCIO
CERIGNOLA / FOGGIA 

Progetto “DIVERSAMENTE PUB”

L’abbraccio come simbolo di una visione della società basata sul servizio verso i più deboli, dove “l’inclusione sociale” diventa elemento imprescindibile per assicurare ad ogni essere umano il diritto ad una vita dignitosa al riparo da qualsiasi forma di discriminazione. Il progetto che ha vinto il bando si chiama “Diversamente pub” e nasce dalla constatazione che i ragazzi con abilità diverse, durante il weekend, quasi sempre restano a casa mentre i loro coetanei escono a divertirsi. L’obiettivo del progetto “Diversamente pub” è quello di creare uno spazio per questi
i ragazzi (…e non solo) per dare loro la possibilità di socializzare, raccontarsi e divertirsi anche nei fine settimana. Il pub – gestito dai volontari e dagli stessi ragazzi del centro – ha anche lo scopo di offrire loro l’opportunità di misurarsi con delle vere mansioni lavorative che facciano emergere e sviluppare potenzialità inespresse aprendo loro le porte del mondo del lavoro.

IDEA ONLUS
TRANI / BAT

Progetto LA STANZA DEI SOGNI

Bea e Angelo si sono incontrati in un progetto di volontariato nella giungla del Guatemala. Da allora coltivano il sogno di creare qualcosa che potesse offrire un supporto concreto a persone in difficoltà e così nel 2014 hanno dato vita ad “Ideas Onlus” e sono entrati in contatto con diverse realtà e bisogni del nostro territorio. La onlus ha vinto il nostro bando con il progetto “La stanza dei sogni”. L’idea nasce dalla consapevolezza che sul
nostro territorio esistono bambini, adolescenti e aduli che sono costretti a passare molto tempo nelle loro case a causa di patologie o gravi disabilità. L’obiettivo è quello di realizzare la “stanza dei sogni” per queste persone che si trovano in un particolare stato di difficoltà causato da patologie e/o
disabilità affinché, insieme alle loro famiglie, possano vivere in una maniera più confortevole la situazione e affrontare il tutto con speranza e positività..

CONFRATERNITA DELLA MISERICORDIA
ANDRIA / BAT

Progetto “NOI CON VOI”

E’ della provincia BAT anche il progetto della Confraternita della Misericordia di Andria che ha vinto il bando Orizzonti Solidali con l’iniziativa “Noi con Voi”. Il sogno è creare un “ambulatorio solidale” nel quale offrire visite specialistiche a prezzi ridotti a metà tra costo ticket e tariffa privata. Una start-up a vocazione sociale, che agisce in un’ottica di sostenibilità economica e reinveste gli utili generati in assistenza gratuita, nella convinzione che la salute non sia un lusso, ma un diritto. Tutto questo in
collaborazione e grazie da un team di medici specialisti altamente qualificati e appassionati, che mettono a disposizione il loro tempo e la loro professionalità al servizio dei più deboli prevedendo visite pediatriche, ginecologiche, oculistiche, cardiologiche e dermatologiche. Inoltre sarà possibile avvalersi della “visita sospesa”: chi può, lascia nell’ambulatorio una o più quote per una visita medica specialistica a disposizione di chi
non può permetterselo.

ASSOCIAZIONE BEE BIBLIOCAR
TRANI / BAT

Prog. “BIBLIO CITY: CHE I LIBRI SIANO CON VOI”

Alla guida di un simpatico autocarro arriviamo a Trani con il progetto “BiblioCity: che i libri siano con voi” dell’associazione Bee-BiblioCar. Sembra un gioco di parole invece è uno dei progetti vincitori del nostro bando. Una splendida iniziativa culturale che ha lo scopo di creare un vero e proprio sistema bibliotecario sociale con accesso gratuito ai libri e ad altre attività. Un sogno ambizioso e complesso che parte da una grande verità:
“leggere è libertà”. Questa splendida iniziativa ha 3 obiettivi. Il primo è quello di realizzare quattro BiblioPonti, delle piccole ma fornite biblioteche pubbliche nei quartieri periferici della città di Trani. Il secondo di installare dieci Piccole Biblioteche Libere nelle Scuole Primarie, nelle Scuole dell’Infanzia e in due parchi pubblici della città. Il terzo organizzare eventi, letture animate, spettacoli e laboratori di lettura nelle periferie con l’utilizzo di questo simpatico autocarro ribattezzato come BiblioApeCar che al suo
interno contiene una vera e propria biblioteca itinerante su ruote.

FONDAZIONE DCL
BISCEGLIE / BAT 

Prog. “CENTRO D’ASCOLTO PER FAMIGLIE CON MINORI IN DIFFICOLTÀ”

Il viaggio alla scoperta dei progetti vincitori del bando Orizzonti Solidali continua. Siamo a Bisceglie ancora nella BAT per presentarvi la Fondazione DCL Donare, Condividere Liberare che opera nel settore della tutela e della cura dei disagi dell’infanzia. Il progetto si chiama CENTRO D’ASCOLTO PER FAMIGLIE CON MINORI IN DIFFICOLTA’. Noi di Fondazione sosteniamo il sogno concreto di realizzare un centro d’ascolto e di assistenza per le
famiglie che vivono quotidiane problematiche; una struttura operativa autonoma e completamente funzionante che possa dare supporto psicologico a quanti si rivolgeranno alla Fondazione DCL. Il centro si concentrerà principalmente su quattro aree: area PROTEZIONE MINORI (per le vittime degli abusi e del maltrattamento) area FAMILIARE (supporto alla genitorialità) area EVOLUTIVA (per le difficoltà di apprendimento e di
comportamento) area ADULTI (attacchi di panico, depressione, fobie). Per le famiglie in difficoltà anche le problematiche quotidiane diventano montagne insormontabili. Il CENTRO D’ASCOLTO.

ASSOCIAZIONE SOLIDARIETÀ E MISERICORDIA
CORATO / BA

Progetto “L’OFFICINA DELLE NUVOLE PARLANTI”
.

Con il progetto “L’officina delle nuvole parlanti” siamo a Corato in provincia di Bari nella Comunità Educativa Sant’Antonio. L’idea – premiata con il bando Orizzonti Solidali – è quella di realizzare un laboratorio di fumetti e di animazione rivolto ai bambini e ragazzi della Comunità. Il laboratorio sarà un viaggio alla scoperta dei fumetti (le nuvole parlanti appunto) e troverà la realizzazione del sogno nel passaggio dalle teoria alla pratica con corsi di disegno e animazione 3D. Il progetto mira a incanalare la creatività espressiva dei ragazzi ponendo le basi per avviare un futuro
rapporto lavorativo destinato nel tempo a dare frutti in termini di crescita professionale, creando figure specializzate in grado di operare nel settore. Per fare questo si realizzerà una stanza multimediale con personal computer, macchine fotografiche, stampanti, video proiettore, tavole da disegno Wacom e tutte le strumentazioni tecniche necessarie per dar vita alle nuvole parlanti e alla professionalità di un esperto illustratore e fumettista e un esperto in animazione 2D e 3D.

GRUPPO DI VOLONTARIATO VINCENZIANO
BARI

Progetto “ALCOOL…SE LO CONOSCI LO EVITI”

A Bari con “Alcool…se lo conosci lo eviti”, proposto dal Gruppo di
volontariato vincenziano
; iniziativa tesa a sensibilizzazione i preadolescenti e i loro famigliari sui danni dell’uso di sostanze alcoliche a tutte le età. Questo è un problema subdolo e purtroppo molto vasto perché sempre più ragazzi consumano alcool. La consapevolezza dei danni che l’alcool ha sulla salute e sui comportamenti, rende urgenza educativa fornire agli adolescenti in fase di costruzione della propria identità, gli strumenti per conoscere la sostanza “alcool” e per analizzare
il proprio comportamento e quello familiare nei confronti delle bevande alcoliche. Con questo progetto entreremo nelle scuole di Bari e nei quartieri più a rischio per incontrare i ragazzi e creare laboratori didattici gestiti da un team di formatori esperti per diffondere cultura e arginare il più possibile questo problema.à.

ASSOCIAZIONE ECHÈO
PALAGIANO / TA

Progetto “MUOVIAMOCI LIBERA…MENTE”

Percorriamo ancora il tacco dell’Italia, la nostra Puglia, e scendiamo a Palagiano in provincia di Taranto dove troviamo l’associazione Echèo con il progetto “Muoviamoci libera…mente”. Siamo alle prese con un argomento importante e molto delicato che ci sta tanto a cuore. Protagoniste del progetto le donne e la riabilitazione dopo un intervento oncologico. Dal cancro al seno si può guarire e grazie alla prevenzione e alle giuste cure si torna a condurre una vita normale. L’iniziativa – che ha vinto il bando Orizzonti Solidali – promuove percorsi riabilitativi in piscina,
perché attraverso l’acqua è più semplice recuperare la funzionalità delle strutture danneggiate dalla terapia e dalla chirurgia. L’Acqua Terapy stimola la riattivazione del microcircolo e attutisce il dolore, stimola la capacità sensoriale cutanea e ha un effetto rilassante; inoltre l’acqua rappresenta un mezzo importate per rinforzare la muscolatura degli arti superiori. Tutto questo senza dimenticare l’importante supporto psicologico.

ASSOCIAZIONE  “CARITAS CHRISTI”
MASSAFRA / TA

Progetto “CASALAB DEI PAPÀ”

Siamo a Massafra con l’associazione “Caritas Christi” che vince il bando Orizzonti Solidali con il progetto “Casalab dei papà”. Oltre ad essere un’esperienza dolorosa, una separazione può essere anche l’inizio di una vera e propria emergenza abitativa per quei padri che devono abbandonare il tetto coniugale. Alle prese con l’assegno di mantenimento e gli alimenti, spesso non riescono ad affrontare le spese di un appartamento. Ed ecco che “Casalab dei papà” provvederà ad ampliare ed arredare una struttura per padri separati in condizione di disagio psicologico, sociale, economico
e affettivo. In questa struttura, oltre ad avere un alloggio, potranno ricevere consulenze legali, mediazioni familiari, supporto psicologico e uno spazio dove ospitare i propri figli. La struttura è pensata per essere vicini – in un momento delicato – ai papà e preservare il proprio rapporto con i bambini nella tranquillità generale.

ASSOCIAZIONE NOI&VOI
TARANTO

Progetto “IL LUOGO DELLE CALENDE”

Dai luoghi comuni ad un luogo di tutti è questo l’obiettivo del progetto “Il luogo delle calende” promosso dall’associazione Noi&Voi di Taranto per il volontariato carcerario. L’iniziativa è tra i vincitori del bando Orizzonti Solidali e ha come fine l’integrazione a 360° perché questi volontari ci insegnano che per vincere stereotipi e razzismi su chi migra, chi ha fatto l’esperienza carceraria, per curare le ferite aperte di una umanità dolente
che vive ai margini, c’è bisogno di diffondere conoscenza e scambio culturale. L’idea è di gestire un vecchio fast food nel centro cittadino di Taranto trasformandolo in un punto di riferimento per tante comunità che risiedono in questa area jonica attraverso l’esperienza legata ai tanti calendari del mondo, alle festività religiose, alle loro tradizioni culinarie.
Il luogo delle calende sarà un centro di aggregazione e di ritrovo per buone forchette, cuochi o aspiranti tali. Si celebreranno – attraverso il cibo – tute le usanze in tavola delle maggiori festività delle religioni monoteiste. Una tavola delle tavole, una commistione di saperi e sapori di ogni dove, grazie al cibo che racconta mondi e fa incontrare cuori.

COOPERATIVA SOCIALE “OLTRE L’ORIZZONTE”
BRINDISI

Progetto “NATURABILE”

Il rapporto con la natura e la cura dell’orto spesso non serve solo alle piante, ma cura anche la salute delle persone. E’ questo il caso di «NaturAbile» progetto promosso dalla Cooperativa Sociale Oltre l’Orizzonte di Brindisi, vincitore del bando Orizzonti Solidali. Scopo dell’iniziativa è di offrire ai bambini e ai giovani disabili un luogo dove poter sviluppare al meglio le proprie potenzialità. Mettersi in gioco, misurarsi con se stessi e con gli altri in un ambiente che offre diverse opportunità, può diventare la chiave di volta per un nuovo rapporto con la propria mente e il proprio corpo. Con questo progetto la cooperativa intende avvalersi dell’ortoterapia come metodo riabilitativo per diverse categorie di soggetti svantaggiati con disabilità fisiche, psichiche e sensoriali. Questo prevede in primo luogo la progettazione e la realizzazione
di “giardini terapeutici”, spazi verdi appositamente concepiti per l’accesso a soggetti diversamente abili per consentire loro di utilizzare questi spazi come svago, come socializzazione ed esperienza sensoriale nel rapporto diretto con la natura. Oltre all’ortoterapia è prevista anche la pet therapy con attività assistite con gli animali. La novità di questo progetto è che i destinatari del progetto sono principalmente bambini disabili a partire dagli 8 anni e ragazzi fino ai 30 anni.

COOPERATIVA SOCIALE “SOLERIN”
BRINDISI

Progetto “ORTI SENZA CONFINI”

Si chiama “Orti senza Confini” il progetto della cooperativa sociale “Solidarietà e Rinnovamento” di Brindisi che ha lo scopo di costruire un percorso socio lavorativo per l’accoglienza integrata di persone richiedenti asilo o rifugiate. E’ di questo che si preoccupano nella cooperativa Solerin, di non lasciare nessuno indietro e di integrare al meglio nel tessuto sociale chi è costretto
a scappare dal proprio paese. L’iniziativa ha lo scopo di “far fruttare” il periodo di accoglienza attraverso l’adozione di un modello di intervento che punti alla formazione lavorativa delle persone favorendone il successivo inserimento sociale. Il progetto si sviluppa in tre fasi: 1. corsi di formazione tecnico-professionale per operatore addetto alla cura del verde ornamentale; 2. tirocinio formativo in aziende locali del settore; 3. creazione di un orto
solidale nel centro di accoglienza della cooperativa. Il corso rappresenta un più ampio percorso di integrazione per sviluppare e valorizzare le competenze individuali ed è finalizzato a formare una figura professionale di operatore addetto alla cura del verde ornamentale. Il tirocinio è la concretizzazione di quanto appreso nel corso e la possibilità di mettere in pratica e affinare le competenze maturate in aula. Ultimo step è la realizzazione di un orto per il centro di accoglienza che consente di seminare non solo la terra, ma di piantare semi di fiducia nel proprio futuro.

ASSOCIAZIONE “GUSTAMENTE”
COPERTINO / LE

Progetto “C.R.A.P. CUCINA RIGENERATIVA ALTAMENTE PIACEVOLE”

Il nostro viaggio si conclude a Lecce con l’associazione GustaMente di Copertino che si prende cura dell’integrazione e valorizzazione delle persone che stanno facendo un percorso riabilitativo e di assistenza psichiatrica. Il progetto che ha vinto il bando di chiama C.R.A.P. (Cucina Rigenerativa Altamente Piacevole), l’idea è quella di creare un luogo di ristorazione sociale all’interno di Villa Libertini a Lecce attraverso la ristrutturazione, l’ampliamento e l’arricchimento con attrezzature nuove del locale già adibito a cucina. L’iniziativa segue due linee direttrici: la prima prevede l’ampliamento della produzione orticola attualmente in corso nei terreni adiacenti la struttura aggiungendo altri terreni di proprietà della ASL locale ed in stato di abbandono. La seconda linea è quella principale del progetto perché, attraverso l’acquisto delle attrezzature sarà possibile attivare un vero e proprio punto ristoro in cui servire piatti semplici e rapidi a base dei prodotti genuini della terra che gli stessi utenti avranno prodotto. Verranno allestiti tavolini, sedie e gazebo per l’accoglienza negli spazi esterni. Gli utenti saranno guidati da uno chef, col supporto degli operatori sanitari, nell’acquisizione delle conoscenze base necessarie per le preparazioni.

Menu